Flocculazione e flocculante

Siamo tutti "piccoli chimici"...

Flocculazione e flocculante

Messaggioda laura leucci » mer 14 mar 2012, 20:24

Flocculazione e flocculante

Nell'acqua abbiamo sicuramente notato, soprattutto con i fari accesi, che, anche nell'acqua più limpida ci sono delle particelle in sospensione.

Quelle particelle non sono altro che polvere, alghe, spore, terra, sabbia ecc ecc.

Il vento è il veicolo fondamentale che muove tali sostanze che sono così piccole da passare attraverso il letto filtrante.

Abbiamo già visto, nel forum dedicato alla filtrazione, che esistono diversi tipi di filtri che hanno una diversa qualità di filtrazione.

Ma, anche il più efficace fa passare delle sostanze che rimangono in sospensione.

Per avere un'acqua cristallina a prova di faro, si ricorre all'uso dei flocculanti.

Sono delle sostanze chimiche che "raggruppano" le particelle in sospensione, dette appunto particelle colloidali.

Le particelle unite tra loro diventano grandi di volume e pesanti e pertanto precipitano sul fondo della piscina e, quelle che non vanno giù, vengono "catturate" dal filtro.

Le modalità di uso dei flocculanti in commercio sono chiaramente indicate sulla confezione.

Va sottolineato solamente che, anche per il flocculante, è fondamentale avere i parametri del pH molto bassi.

Nel caso di utilizzo del flocculante è consigliabile avere un pH compreso tra 6,5 e 7,2.

In questo forum devo solo precisare alcune indicazioni.

Non bisogna mai eccedere nelle dosi consigliate dai produttori.

Proprio per la loro caratteristica, quando il flocculante entra in vasca, tende a formare un'acqua biancastra, lattuginosa.

Solamente dopo molte ore di filtrazione, e facendo ripetuti e continui e lunghi controlavaggi si può schiarire in maniera straordinaria.

E' importante sottolineare che bisogna ASSOLUTAMENTE fare molti controlavaggi al filtro.

La proprietà dei flocculanti agisce anche nel letto filtrante, soprattutto nei filtri a sabbia, pertanto solo con i controlavaggi può essere eliminato il flocculante in circolo e il materiale flocculato.

Alcune volte è consigliabile passare la spazzola aspirafango mettendo la valvola selettrice in posizione di "scarico" proprio per evitare che tutta la materia flocculata stazioni nel filtro.

Ne vale la pena usare il flocculante per vedere una bellissima acqua.

Ma è giusto ricordare che non agisce nell'immediato, quindi, se abbiamo intenzione di dare una festa ed avere un'acqua da invidiare, è bene preoccuparci di flocculare l'acqua con 3/4 giorni di anticipo.

Naturalmente ogni discorso decade se si decide di installare una pompa dosatrice per il flocculante.

In questa maniera l'ingresso del flocculante sarà minimo ma continuo ed avremo sempre un'acqua molto trasparente.

Ricordarsi sempre, però, di fare molti controlavaggi del filtro.

Con i filtri a cartuccia è bene evitare di avere la cartuccia inserita nel filtro. Di conseguenza lasciare agire il flocculante con il filtro vuoto, togliere le sostanze flocculante con l'aspirafango (mettendo le valvole in posizione di scarico) e, solamente alla fine, rimettere la cartuccia e continuare la normale filtrazione.
Avatar utente
laura leucci
Site Admin
 
Messaggi: 335
Iscritto il: mar 06 mar 2012, 00:01

Torna a Trattamento e disinfezione acqua

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti